DIORAMA

 

“DIORAMA”, regia di Camilla Carè

 

 

In una casa isolata costruita in una campagna incolta , vive una famiglia di cinque

elementi: Padre, Madre, Figlia Maggiore, Figlia Minore e un bambino piccolo.

La quotidianità è scandita dalle pulizie domestiche, dalla paura dell’esterno e dal

peso di un’ imminente invasione da cui proteggersi.

Quest’ultima si realizza nel ritrovamento di una colonia di formiche nella casa e gli

sforzi ed i tentativi per sterminare “le estranee” decretano la scomparsa della

stessa famiglia.

Diorama è il piccolo fermo immagine di una condizione generale di timore e

diffidenza.